4 - Viare

GRAMÀTIK:

4. 1 Il genere del sostantivo

(Vd. Grammatica, p. 96).

Il cimbro conosce tre generi per il sostantivo: maschile, femminile e neutro. Non ci sono desinenze specifiche per indicarlo. Il genere è riconoscibile dall’articolo, si può, tuttavia, orientativamente, affermare che:
- il ‘nomen agentis’ è riconoscibile dal morfema di derivazione -ar al maschile, con l’aggiunta di -en per il femminile: dar arbatar ‘l’operaio’, di arbataren ‘l’operaia’, dar snaidrar ‘il sarto’, di snaidraren ‘la sarta’, dar hichar ‘colui che ride sguaiatamente’, di hicharen ‘colei che ride sguaiatamente’. Attenzione, però, che non tutte le parole che terminano in -ar sono per questo maschili: di muatar ‘la madre’, ‘z bazzar ‘l’acqua’.
- sono sicuramente neutri tutti i sostantivi che hanno la desinenza di derivazione -le che indica il diminutivo: dar libar ‘z libarle ‘il libretto’, di diarn ‘z diarnle ‘la ragazzina’, ‘z haus ‘z haüsle ‘la casetta’.
- sono neutri i nomi collettivi e gli astratti verbali che solitamente hanno il prefisso di derivazione ge-: ‘z gegres ‘l’erbette’, ‘z geplettra ‘i vestiti’, ‘z gebìllt ‘gli animali selvatici’, ‘z gesnaiba ‘il nevicare’, ‘z gesbitza ‘il sudore’, ‘z geåmaza ‘il formicolio’.


4.2 Il numero del sostantivo (la formazione del plurale)
(Vd. Grammatica, p. 98-ss).

Anche in cimbro il sostantivo distingue, di norma, il plurale dal singolare attraverso l’aggiunta di desinenze specifiche e/o la modifica della vocale radicale. Possiamo indicare le seguenti tipologie di formazione del plurale:

1) Sostantivi il cui il plurale è identico al singolare;
2) Aggiunta della desinenza -n/-an/-en (con possibili assimilazioni);
3) Aggiunta della desinenza -ar/-dar (con possibili assimilazioni);
4) Desinenza -e nei prestiti recenti dall’italiano, al maschile come al femminile
5) Raddolcimento della vocale radicale (nei prestiti recenti dall’italiano si raddolcisce la vocale tonica);*
6) Aggiunta della desinenza -ar/-dar e raddolcimento della vocale radicale.
---
* Per raddolcimento si intende lo spostamento articolatorio della vocale da posteriore ad anteriore: u diventa ü; o diventa ö; a e å diventano e.

Singolare Plurale Esempio
dar arbatar di arbatar dar visch, dar khabaz, dar vingar, di arbataren, di biro, di bolkhnen, ‘z horn, ‘z ross -
di vedar
di burtz
dar månn
di vedarn
di burtzan
di månnen
di medisì, dar konfì, di spi, dar pjatto,
dar traf, di djoch, dar raif
di diarn, di aisenpån, di froum, di sunn
-n
-an
-en
‘z vich
‘z khinn
di vichar
di khindar
‘z baibe, ‘z rais, ‘z èst,
‘z mezzar, ‘z hirn, dar esl, dar libar
-ar
-dar
dar segretàrdjo
di segretàrdja
di segretardje dar kalandàrdjo, dar bilietàrdjo, dar komisàrdjo, dar lampadàrdjo, di vetrenàrdja, di zapedja, di zedja -e
di khua
dar naråntz
di khüa
di narentz
dar zou, dar sunn, dar burm, dar ovan, di tochtar, dar bolf, dar ram, dar hå, dar albar, dar akhar, dar roaf,
dar avokatt, dar lokal, dar biskòtt, dar bakå

‘z haus
dar ovan
di haüsar
di övandar
‘z rat, ‘z bort, ‘z glass
dar presou, dar profesór
-¨ar
-¨dar

Schau bolau! In cimbro dalla forma singolare dei sostantivi, di regola, non è possibile ricavare la forma del plurale: pertanto è consigliabile apprendere sin da subito i sostantivi con il loro articoli, che indicano il genere, e la forma del plurale. Nota, comunque, che i diminutivi trasformano sempre la desinenza -le del singolare in -la del plurale: ‘z khèlble ‘il vitellino’, di khèlbla.  

Esercizi

1 - Forma il plurale dei seguenti sostantivi con l’aggiunta delle desinenze -n/-an/-en. Impara la pronuncia corretta usando Zimbarbort on-line (www.zimbarbort.it):
dar khail (il cuneo) → di
dar månn (l’uomo) → di
dar pjatto (il piatto) → di
di vedar (la penna) → di
di burtz (la radice) → di
di diarn (la ragazza) → di
di tatza (il bicchiere) → di
dar konfì (il confine) → di
di medisì (la medicina) → di
dar tisch (il tavolo) → di
dar bånko (il banco) → di
di pir (la pera) → di
di sakòtz (la cartella) → di
di spì (il rubinetto) → di
di sunn (il sole) → di
’z oar (l’orecchio) → di
dar köss (il verme) → di
di henn (la gallina) → di
 
soluzioni    verifica
2 - Forma il plurale dei seguenti sostantivi con l’aggiunta delle desinenze -ar/-dar. Impara la pronuncia corretta usando Zimbarbort on-line (www.zimbarbort.it):
’z vich (l’animale) → di
’z baibe (la donna) → di
’z khinn (il bambino) → di
dar pesom (la scopa) → di
’z rais (il ramo) → di
dar khemmech (il camino) → di
dar esl (l’asino) → di
‘z helbe (il manico) → di
dar pail (l'accetta) → di
 
soluzioni    verifica
3 - Forma il plurale dei seguenti sostantivi con il raddolcimento della vocale radicale Impara la pronuncia corretta usando Zimbarbort on-line (www.zimbarbort.it):
dar bolf (il lupo) → di
dar sunn (il figlio) → di
dar zou (il recinto) → di
dar ovan (la stufa) → di
dar albar (l’albero) → di
dar havan (la pentola) → di
di muatar (la madre) → di
di tochtar (la figlia) → di
dar rokh (la giacca) → di
di pruach (il pantalone) → di
dar khopf (la testa) → di
dar hak (il gancio) → di
dar hals (il collo) → di
dar burf (il masso) → di
dar formenånt (lo zolfanello) → di
dar quintàl (il quintale) → di
dar avokàtt (l’avvocato) → di
dar kaltzòtt (il calzino) → di
dar biskòtt (il biscotto) → di
dar burm (il serpente) → di
dar pach (il torrente) → di
dar dorn (la spina) → di
dar drat (il filo di ferro) → di
 
soluzioni    verifica
4 - Forma il plurale dei seguenti sostantivi con il raddolcimento della vocale radicale inoltre aggiungendo la desinenza -ar/-dar. Impara la pronuncia corretta usando Zimbarbort on-line (www.zimbarbort.it):
‘z bort (la parola) → di
’z khalbe (il vitello) → di
dar balt (il bosco) → di
‘z rat (la bicicletta) → di
’z tach (il tetto) → di
‘z lukh (il coperchio) → di
‘z khorn (il grano) → di
 
soluzioni    verifica
5 - Trasforma le seguenti frasi al plurale secondo l'esempio: Dar segretardjo schraibet di lettar → Di segretardje schraim di lettarn.
Dar schualar schraibet ‘z bort.
.
Dar maistro pezzart in velar.
.
Di muatar hatt di vedar.
.
Di diarn izzt di pir.
.
Dar månn hatt di pruach.
.
Di marmòtt slaft vil.
.
Dar nono khoaft an zeròtt.
.
’Z baibe iz gesunt.
.
‘Z khèlble trinkht di milch.
.
‘Z diarndle lirnt di poesia.
.
 
soluzioni    verifica